Flash


Oggi mi sono imbattuto in un programma che permette di inserisre con estrema facilità grafici Flash (quindi animati) in una pagina HTML.

Lo segnalo a tutti i possibili interessati.

Il programma esiste in due versioni, una gratuita ed una a pagamento con alcune caratteristiche superiori.
La versione gratuita è però, a mio giudizio, più che sufficente per ottenere grafici molto belli.
E’ possibile abbinarla a script php, python e ruby ed è pertanto possibile visualizzare grafici statici (basati su dati fissi), oppure grafici dinamici basati su dati che possono subire variazioni.
Funziona sia su Windows che su Linux e non richiede alcuna conoscenza di Flash.
L’installazione è semplicissima. Basta scaricare il file zip e scompattarlo dove meglio si crede.
All’interno vi è il file index.html che spiega passo passo come costruire una pagina web col proprio grafico in pochissimi minuti.
Il sito comprende anche un Forum su cui eventualmente chiedere aiuto.

Sicuramente un buon programma, pienamente funzionale anche nella versione gratuita. Fa davvero venir voglia di scrivere una pagina web con un grafico qualsiasi per poterla mostrare agli amici.

Lo potete trovare al seguente indirizzo:

Fusion Charts

____________________________________

Condividi questo post:
add to del.icio.us :: Add to Blinkslist :: add to furl :: Digg it :: add to ma.gnolia :: Stumble It! :: add to simpy :: seed the vine :: :: :: TailRank

Annunci

Nel post Konqueror 64bit e Flash avevo scritto come fare per utilizzare il plugin Flash Player a 32bit con Konqueror a 64bit.

La nuova versione di nspluginwrapper ora funziona anche con Konqueror.
Possiamo quindi utilizzarla per vedere i files flash.

Il procedimento è molto semplice.
Qui lo descrivo nell’ipotesi che si sia utilizzato il metodo descritto precedentemente.
In caso contrario cambia ben poco. Si tratta solo di recuperare i files libflashplayer.so e flashplayer.xpt come è stato indicato nel post precedente e di saltare l’istruzione riguardante i links simbolici in /usr/bin che evidentemente non erano mai stati creati.

Ecco quindi come fare:

Installiamo nspluginwrapper (si trova di norma nelle varie repositories) badando solo che la sua versione sia uguale o superiore alla 0.9.91.5

Spostiamo i files “libflashplayer.so” e “flashplayer.xpt” (che avevamo messo in …/mozilla/plugins) nella cartella “/usr/lib/nspluginwrapper/plugins/“.

Da terminale (Konsole) lanciamo il comando:

nspluginwrapper -i /usr/lib/nspluginwrapper/plugins/libflashplayer.so

Sostituiamo i links simbolici che avevamo creato in /usr/bin con nspluginscan e nspluginviewer (entrambi quelli a 64 bit).

Apriamo Konqueror e andiamo al menu Impostazioni/Configura konqueror/Plugins e clicchiamo su Cerca nuovi plugins

A questo punto siamo pronti ad andare su YouTube e provare il tutto.

Usare nspluginwrapper ha il vantaggio di poter utilizzare anche gli altri plugins a 64bit, cosa che non era possibile col metodo precedente.

_______________________________________________________________
Firmiamo la petizione per salvare Konqueror!
Dateci la possibilità di usare Konqueror come file manager di default in KDE 4

Condividi questo post:
add to del.icio.us :: Add to Blinkslist :: add to furl :: Digg it :: add to ma.gnolia :: Stumble It! :: add to simpy :: seed the vine :: :: :: TailRank

Tags: Linux Konqueror HowTo Random Flash

No OXML
NO al formato Microsoft Office come standard ISO

Poco tempo fa ho scritto un post in cui parlavo di una mia guida per principianti.
La guida era visibile solo sotto forma di pagine WEB.

Ora ho pensato di renderla accessibile anche come file PDF.
Così è possibile scaricarla e consultarla a piacimento quando se ne abbia bisogno.

La guida stessa, tra l’altro, è più aggiornata in quest’ultimo formato che non come html.

La segnalo quindi a quanti ne fossero interessati. La si trova ovviamente sul mio sito: Linux: come e perché

Tags: Linux Grub Informatica HowTo Konqueror Random Varie

No OXML
NO al formato Microsoft Office come standard ISO

Girando per i vari Forum mi sono reso conto che molti avvicinandosi a Linux si trovano spesso spaesati.
I problemi che ricorrono più spesso possono riassumersi in questi punti:

  • Differenze con Windows
  • Dove sono gli exe
  • Dove trovo i programmi che mi servono
  • Come si installano i programmi
  • Come avviare un programma
  • Cos’è e come funziona Grub
  • E avanti di questo passo.

    Le guide indicate nei vari Forum sono spesso complicate (e difficilmente un principiante avrà la forza di leggerle, non parliamo di capirle) oppure, qualora semplici, non rispondono a molti dei quesiti di base di un principiante.

    Per questo mi sento di indicare a chi voglia avvicinarsi a Linux, con qualsiasi distribuzione oggi reperibile, la guida per principianti da me fatta e, sino ad oggi, tenuta aggiornata.

    Qui ne riporto l’indice:

  • Perchè Linux?
  • Differenze sostanziali con Windows?
  • Quale distribuzione Linux?
  • Quale hardware è supportato?
  • Perchè la differenza Root e User?
  • Come si installa?
  • Come si installano i pacchetti?
  • E i pacchetti che non trovo nel sito della distibuzione?
  • Cos’è uno script?
  • Come si configura il sistema?
  • Come ascolto la musica?
  • E i files MIDI?
  • La mia macchina fotografica digitale?
  • E lo scanner?
  • Come si installa la stampante?
  • Come scrivere lettere, testi e libri?
  • Come vedere la televisione?
  • E i filmati?
  • La Grafica
  • A cosa serve la console?
  • E se volessi programmare?
  • Browsers, Mail e …?
  • E col Firewall e l’AntiVirus come la mettiamo?
  • Schermate Linux
  • Come trovare riferimenti e aiuto?
  • Confronto installazione WindowsXP e Kubuntu 6.10
  • Recoll:la ricerca testuale per il desktop Linux
  • Sidux: un’ottima distribuzione Linux
  • Appendice 1: i giochi in Linux
  • Appendice 2: i filesystems in Linux
  • Appendice 3: il networking in Linux
  • Appendice 4: compatibilità hardware in Linux
  • Appendice 5: Grub il boot loader
  • Appendice 6: il kernel di Linux
  • Appendice 7: Elenco programmi più o meno utili
  • Appendice 8: KUbuntu
  • Appendice 9: Forums Linux: come usarli e a cosa fare attenzione
  • Appendice 10: Il futuro: Xgl e Compiz (su KUbuntu)
  • Appendice 11: script per la rotazione automatica del cubo
  • Appendice 12: comandi bash (shell)
  • Windows XP: recensione di un utente Linux
  • Vista: alcune considerazioni
  • La guida stessa è consultabile al sito: Linux: come e perchè

    Buona lettura!

    Tags: Informatica Linux Beryl Compiz Flash HowTo Grub Windows
    Random Varie

    Si cominciano a vedere in giro le prime informazioni, insieme a qualche video, su quello che dovrebbe essere il futuro KDE4.

    Non c’è da starne particolarmente allegri.

    Quello che sinora era il miglior desktop-manager rischia di diventare qualcosa di veramente insulso, a metà strada tra Gnome di cui sembra voglia copiare la ‘semplicità’ (anche se sinceramente io trovo Gnome un desktop-manager tra i più contorti e assurdi che conosca) e Windows che evidentemente suscita ancora in molti un fascino irresistibile (che sia un senso di colpa per averlo tradito?).

    Tra le notizie recenti, l’introduzione di Dolphin, un file manager di cui davvero non si sentiva la mancanza.

    Dolphin, simile alle decine di files manager già esistenti, è stato salutato con ululati di gioia da coloro che usano Gnome e che, ovviamente, non sono in grado di utilizzare programmi anche solo leggermente più evoluti di quelli presenti nel loro desktop manager preferito.

    L’accusa a Konqueror (che comunque sarà ancora presente in KDE4) è di eccessiva complessità. Quello che non va bene, secondo costoro, sono:

    – i menu. Infatti è veramente troppo difficile usare un menu (non tutti sanno leggere) e di fronte a più scelte uno si sente ‘imbarazzato’ e non sa più che pesci pigliare.
    Per colpa di alcuni sprovveduti, bisogna quindi togliere i menu.

    – il fatto che Konqueror funziona benissimo anche come browser, che è forse la sua caratteristica migliore e più comoda. Molto meglio invece usare due programmi diversi per fare quello che si potrebbe fare con uno.
    Riuscire a ‘padroneggiare’ Konqueror è infatti impresa evidentemente impossibile a chi si trova in crisi davanti ad un menu. Riuscire a capire che navigare in rete non è concettualmente affatto diverso che navigare nel propio sistema è evidentemente molto difficile per chi è abituato a Windows o a Gnome e non ha l’elasticità necessaria per comprendere qualcosa cui non aveva mai pensato. Molto meglio allora tanti piccoli programmi, che insieme comunque non riescono a fare quello che fa Konqueror, che è uno strumento completo e semplice da usare.

    Ogni programmino naturalmente con la sua bella icona in modo da poter riempire completamete il proprio desktop e partecipare coi propri screenshot ai vari trhead presenti nei fori per mostrare la propia abiltà nel configurare il piano di lavoro.
    Tanto costoro per lavorare usano Windows.

    Dagli applausi che hanno accolto Dolphin mi viene sempre più il sospetto che al fondo di tutte queste richieste ci sia una specie di analfabetismo di ritorno.
    Che sia effettivamente così?

    Altre caratteristiche che si possono vedere di KDE4 riguardano tutto quello che normalmente viene indicato col termine inglese di ‘eycandy’, vale a dire l’aspetto grafico del piano di lavoro.

    In rete si trovano alcuni filmati che vengono presentati come effetti straordinari e di assoluta bellezza. Si tratta della ormai nota funzione detta ‘exposè’ in cui le finestre vengono mostrate a dimensione ridotta in modo da poterle vedere tutte e scegliere quella su cui lavorare e di un altro effetto che fa sparire le varie finestre facendole uscire dai bordi dello schermo, mentre quella evidenziata resta al centro.
    Cose bellissime se fossero state fatte con KDE3.

    Assolutamente inadeguate adesso che esiste Beryl e la sua controparte Compiz.
    Tra l’altro è molto improbabile, almeno io non ne ho trovato cenno, che KDE4 finalmente si decida a supportare pienamente Beryl.

    Evidentemente il fatto che Compiz, da cui Beryl deriva, sia stato inventato da sviluppatori di Gnome, fa sì che lo stesso venga guardato con grande sufficenza se non addirittura ignorato.

    Sui suggerimenti per il nuovo menu di sistema, preferisco non parlarne affatto per carità di Patria.

    E’ vero che in fin dei conti KDE4 non è ancora pronto e che da oggi alla data del suo rilascio molti possono essere i cambiamenti e le aggiunte, ma se questo è l’inizio siamo davvero ben messi!

    Altro che innovazione grafica!
    Se non cambiano radicalmente le soluzioni ci ritroveremo con un desktop manager nuovo che sa di antico e che ha perso la sua proverbiale funzionalità.

    Sarà la fine di KDE?

    Non lo so, ma sono comunque ben felice che esiste Beryl e che, all’uscita di KDE4 sarà probabilmente in grado di sostituirlo al cento per cento.
    Già oggi infatti è utilizzabile senza Gnome, KDE o qualsiasi altro desktop manager.

    Vedremo cosa ci riservrà il futuro.

    Tags: Linux Beryl Compiz KonquerorVarie Random

    Come è noto Macromedia non ha ancora rilasciato una plugin a 64bit per flash.
    Per chi ha una architettura a 64bit vi sono alcune soluzioni alternative:
    * usare un browser a 32 bit, come ad esempio Flock
    * usare nspluginwrapper (che però funziona solo per mozille e Firefox)

    Per chi come me usa prevalentemente Konqueror per navigare in rete e sul pc non era possibile trovare altra soluzione che l’installazione di Flock o Firefox a 32bit e usarli tutte quelle volte che ci si incappava in un sito contenente flash.

    Recentemente ho trovato sul Web (Il blog di GS Defender )una soluzione che permette di di usare il plugin MacromediaFlash (a 32bit) direttamente con Konqueror.

    La soluzione, ancorchè manuale, è abbastanza semplice da poter essere fatta da chiunque. Quanto segue si applica a (K)Ubuntu e Debian, ma può servire da guida anche per altre distribuzioni. Ecco i punti salienti:

    1) visualizzare con Konqueror la directory /usr/bin e, qualora siano presenti, rinominare i files nspluginscan in nspluginscan-64 e nspluginviewer in nspluginviewer-64

    2) Installare, se non è già stato installato, Midnight Commander (il pacchetto generalmente si chiama mc). Midnight Commander, infatti, ha la prerogativa di visualizzare i files dentro un pacchetto .deb e permettere di copiarli sul sistema senza eseguirne l’installazione.

    3) Installare, se non già installati, i seguenti pacchetti: ia32-libs, ia32-libs-kde e lib32asound2 (consiglio però di installare anche gli altri pacchetti per 32bit).

    4) Scaricare konqueror-nsplugin (QUI) ricordandosi di scaricare il pacchetto per l’architettura i386).

    5) Scaricare dal sito Adobe l’installatore di Adobe Flash Player.

    Adesso siamo pronti per proseguire.

    1) lanciamo Midnight Commander come root: sudo mc

    2) andiamo nella directory dove abbiamo scaricato konqueror-plugin e facciamo un doppio click col mouse sopra il file. Ci apparirà il suo contenuto che possiamo navigare col mouse. Andiamo nella directory virtuale CONTENTS/usr/bin. Selezioniamo nspluginscan e premiamo ins. Il file diventa giallo. Premiamo F5 e nella seconda casella (a:) scriviamo /usr/bin e premiamo invio. Il file viene così copiato nella directory reale /usr/bin. Facciamo lo stesso per il file nspluginviewer e anche questo verrà copiato in /usr/bin. Chiudiamo Midnight Commander e dimentichiamoci di Konqueror-nsplugin.

    3) Andiamo in /usr/bin e rinominiamo i files appena copiati. nspluginscan diventerà nspluginscan-32 e nspluginviewer diventerà nspluginviewer-32

    4) facciamo due link simbolici a questi due files:
    sudo ln -s /usr/bin/nspluginscan-32 /usr/bin/nspluginscan
    sudo ln -s /usr/bin/nspluginviewer-32 /usr/bin/nspluginviewer

    5) Andiamo nella directory dove abbiamo scaricato il file di installazone di Flash e scompattiamolo. Entriamo nella directory ove è stato scompattato e copiamo i due files libflashplayer.so e flashplayer.xpt in /usr/lib/mozilla/plugin (se quest’ultima directory non esiste, createla).

    6) aprite il menu di configurazione di Konqueror, andate sulla voce plugins e fate una nuova scansione. l plugin flash dovrebbe ora apparire tra le varie voci.

    Per vedere se funziona andate su un sito che utilizza flash (ad esempio YouTube).

    P.S.: chi volesse provare con la versione beta FlashPlayer -9, può scaricare Flash Player 9 per Linux

    P.S.: perchè il tutto funzioni occorre che nspluginscan e nspluginviewer siano compilate con la stessa versione di glib con cui è stato compilato konqueror. Occorre quindi scaricare konqueror-plugin dalle stesse repositories (solo a 32bit) della propria distribuzione (ad esempio konqueror-plugin di Ubuntu-Edgy non va bene sulla Dapper).

    Tags: Linux Konqueror HowTo Random Flash