Come era previsto le elezioni si sono concluse con la bocciatura del governo Prodi e con l’incarico a Berlusconi di risolvere i gravissimi problemi lasciati dal precedente governo.

Ma la novità più positiva è senza dubbio la sparizione dal Parlamento della miriade di partitini che avevano l’unico scopo di alimentare le proprie clientele.
Tra questi è finalmente sparito anche l’ultimo retaggio antistorico: la falce e martello insanguinata, il simbolo repellente di regimi condannati già da alcuni decenni definitivamente dalla Storia, non svilirà più il nostro Parlamento.

E’ forse il fatto più positivo scaturito dalle urne. Speriamo sia un fatto definitivo e non solo una felice tappa nella nostra storia.

Questo presuppone che la scelta coraggiosa di Veltroni di dar vita ad un nuovo movimento credibile e democratico continui e si rafforzi, portando così il Paese nella situazione di poter liberamente scegliere in futuro tra due possibili alternative democratiche e moderne.

Intanto oggi possiamo rallegrarci nella certezza che l’Italia è più libera e democratica.

Grazie, Silvio!

Annunci