Propongo ancora una volta un articolo del Tempo.it:

Spettacolo indecente per il paese

Tanto di cappello al Professor Romano Prodi. Se cadrà lo farà in piedi, da vero democristiano doc della Prima Repubblica, con una straordinaria faccia di bronzo.

È andato in Aula e ha detto che il suo governo ha debellato la disoccupazione, risolto il problema della casa per i giovani, eliminato gli sprechi e via dicendo.
Questo discorso andrebbe fatto sentire nelle scuole, nelle fabbriche, tra i commercianti, perfino nelle assemblee condominiali.
Perché è proprio questo genere di far politica che la gente non sopporta più: la politica delle chiacchiere un tanto al chilo pur di restare abbarbicati al privilegio. Come se il popolo non avesse capito che la partita che si sta giocando in queste ore nei corridoi del Palazzo è tutta dedicata alle nomine negli enti pubblici, e non a curare gli interessi della collettività.

Il governo non ha più una maggioranza politica. L’uscita di scena dell’Udeur, il no di Turigliatto, i dubbi di Fisichella e Pallaro, i mal di pancia di Dini, le sperticate lodi dei comunisti, gli impenetrabili sguardi di D’Alema e di Veltroni, tutto dice che sarà crisi vera.
Potrebbe però Prodi resistere solo grazie ai numeri, magari con qualche senatore a vita.

Pensate se una simile situazione si fosse verificata con Berlusconi a Palazzo Chigi. Avrebbero già organizzato uno sciopero e fiaccolate in tutta Italia gridando al golpe. Ora, o questo Paese ha un sussulto di dignità o molto presto sarà il fanalino di coda di un’Europa che ci considera già come una palla al piede. Per di più pure un po’ maleodorante.

Andrea Pamparana
23/01/2008 Il Tempo.it Spettacolo indecente per il paese
È mercato delle vacche: in bilico due centristi, un ministero per Dini

Voglio solo aggiungere che non mi meraviglio affatto che non ci siano fiaccolate, scioperi e manifestanti violenti che gridino al golpe.
Questo tipo di persone infatti, che costituiscono le squadre sinistre (le moderne SS manovrate dai vari Capanna, Diliberto e compagni) non ragionano con la loro testa (ci mancherebbe altro, troppa fatica), ma eseguono alla lettera le parole d’ordine dei loro capoccioni.
E sarebbe troppo pensare che costoro potessero inveire contro se stessi.

P.S.: sono andato a pagare il bollo dell’auto (60Kw, Eoro 3):
Euro 163,55 uguale a + 4,67% rispetto ad un anno fa.
Penso al 5% delle famiglie italiane che per sopravvivere devono mettersi in coda dalla Caritas e da altre associazioni di volontariato per ricevere un pane e un pacco di pasta gratis.
E penso a quelle schiere di delinquenti e facinorosi che inneggiando ai ladroni occupano strade, bloccano treni, incendiano negozi e insozzano la rete con la loro infinita stupidità.
Il governo Prodi, oltre che a ridurre alla fame gli Italiani, è davvero riuscito a sommergere l’Italia (e non solo la Campania) di spazzatura.

Condividi questo post:
add to del.icio.us :: Add to Blinkslist :: add to furl :: Digg it :: add to ma.gnolia :: Stumble It! :: add to simpy :: seed the vine :: :: :: TailRank

Tags: Varie Prodi Governo Random

Annunci