Ormai la notizia sembra ufficiale.

E non mi piace per niente.

Non mi piace per vari motivi che elenco brevemente:

1) Reveman, lo sviluppatore di Compiz, è sempre stato poco propenso a lasciare che altri collaborassero al suo programma.
Questo significa che il cuore di Beryl, che oggi ha una dimensione tripla di quello di Compiz, dovrà ridursi (o meglio verrà sostituito dal) al cuore di Compiz.

2) Gli sviluppatori di Beryl potranno darsi da fare per creare nuove plugins. Ciò cambia poco la situazione attuale, visto che le plugins di Beryl erano già in gran parte state adattate a Compiz.

3) Alcune delle caratteristiche attuali di Beryl (trasparenza delle facce, ecc.) sono strettamente legate al ‘cuore’ di Beryl. Il che significa che non saranno presenti in Compiz almeno finchè Raveman si deciderà a migliorare Compiz stesso.

4) Beryl mi funzionava e mi funziona benissimo. Compiz l’ho provato più volte e l’ho sempre disinstallato perchè funzionava male. Il fatto, tanto conclamato da alcuni, che il codice di Compiz sia meraviglioso mentre quello di Beryl sia da buttare, non mi interessa più di tanto. A me interessa soprattutto che il cubo funzioni. E ciò mi si è sempre verificato con Beryl e mai con Compiz.

5) La differenza sostanziale, vale a dire Beryl-Settings-Manager è destinata probabilmente a sparire. Sostituita da quella schifezza di configurazione di Compiz, in puro stile Gnome.

6) La dipendenza di Compiz da Gnome è praticamente totale. Il che vuol dire che perderemo quel poco o molto di indipendenza a cui Beryl ci aveva abituati.

7) Il progetto Beryl Desktop Manager, da poco iniziato, che doveva fare di Beryl un Desktop Manager a tutti gli effetti, verrà quasi certamente abbandonato, visto i legami strettissimi tra Gnome e Compiz.

8) La comunità di Compiz non è certo tra le più simpatiche. Basta pensare che l’intrusione qualche mese fa nel server di Beryl con la cancellazione di buona parte dei dati immagazzinati è avvenuta ad opera di uno degli sviluppatori di Compiz.

Come conclusione spero solo in un nuovo fork o nella nascita di un nuovo progetto alternativo.
Per il momento vi consiglio di fare una copia per qualsiasi evenienza dei pacchetti dell’ultima versione di Beryl funzionante che avete.

E di aspettare tempi migliori.

Tags: Linux Beryl Compiz Random Varie

Annunci