All’università di Rochester, Stato di New York, una immagine è stata salvata in un fotone e successivamente la stessa immagine, senza alcuna perdita, è stata ricaricata dal fotone.

La cosa ha ovviamente per un profano dell’incredibile, ma testimonia l’ampiezza degli studi, e dei progressi, che si stanno facendo nel campo dei fotoni applicati all’informatica.

Difficile pensare cosa possa riservarci la ricerca fra una decina d’anni.
Ancora più difficile immaginare come saranno i computers tra qualche decennio.

Non resta che aspettare e pregustare il futuro con articoli come questo; ( Scientists store whole image on a single photon).

Tags: Varie Informatica Hardware Random

Annunci