Dopo l’eperienza negativa già descritta ero rimasto con la curiosità di vedere il compiz della Novell all’opera.

Detto fatto.

Ho installato Suse 10.2 RC1 col suo bravo compiz e l’ho attivato.
La cosa è andata a buon fine e finalmente ho potuto ammirare il ‘cubo’ Novell.

La versione installata è la 0.2. La fluidità è buona, la configurabiltà nulla.

Rispetto al Compiz-Quinn che utilizzo normalmente posso dire che la fluidità del Compiz-Novell è simile (non migliore, visto che quella del Compiz-Quinn è ottima, ma forse neppure peggiore).
Per il resto un abisso di differenza.

Le impostazioni di Gconf, fatte con Gconf-Editor, non hanno alcun effetto.
L’immagine dello sfondo non vuole caricarsi.
Il cubo non può essere ruotato con la ruota del mouse.
E’ assolutamente Gnome-dipendente (carica praticamente tre quarti di Gnome per funzionare con KDE).
Il gestore delle finestre è ovviamente quello di Gnome.
E’ possibile installare dalle repositories di Suse anche CGWD (senza temi ovviamente) che però non funziona.
Il tutto funziona con Xgl ed il passaggio tra Compiz e Kwin (necessario per vedere i filmati senza far bollire la CPU) è abbastanza laborioso: bisogna aprire Kcontrol e da lì si può fare lo switch (facendo impazzire Kpager).

Conclusione: se non esistessero Beryl e Compiz-Quinn, il Compiz della Novell farebbe certamente un figurone. Purtroppo per lui esistono gli altri due che lo surclassano. Alla grande.

Tags: Linux Beryl Compiz Xgl Random

Annunci